segreteria@bceassociati.it
+39-011.56.12.555/011.09.22.922

Comunicazione delle spese per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e/o per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione.

Comunicato n. 14/2020
OGGETTO: Comunicazione delle spese per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e/o per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione.

Come già indicato nel Comunicato n. 12/2020 l’Agenzia delle Entrate ha approvato l’apposito modello utilizzabile per comunicare le spese agevolabili sostenute o che il contribuente prevede di sostenere ai fini del c.d. “Bonus sanificazione e acquisto DPI” (dal 20.7 al 7.9.2020) e del c.d. “Bonus adeguamento ambienti di lavoro” (dal 20.7 al 30.11.2021)
Vi preghiamo, per chi fosse interessato a beneficiare del suddetto credito d’imposta, di inviarci i seguenti documenti:

  • Credito d’imposta per acquisto dispositivi di protezione individuale e sanificazione: fatture o documenti che comprovino la spesa agevolabile relativa all’acquisto di dispositivi quali mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea; prodotti detergenti e disinfettanti; termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea, ivi incluse le eventuali spese di installazione; dispositivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, ivi incluse le eventuali spese di installazione; spese sostenute per la sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa e istituzionale o per la sanificazione degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attività. Occorre inoltre indicare le spese di sanificazione o relative all’acquisto di dispositivi di protezione individuali che si presume di sostenere in un momento successivo a quello di presentazione della comunicazione fino al 31 dicembre 2020.
  • Credito d’imposta per l’adeguamento dell’ambiente di lavoro: fatture o documenti che comprovino la spesa relativa agli interventi agevolabili quali quelli edilizi necessari per il rifacimento di spogliatoi e mense, per la realizzazione di spazi medici, di ingressi e spazi comuni, nonché per l’acquisto di arredi di sicurezza. Sono ricomprese in tale insieme gli interventi edilizi funzionali alla riapertura o alla ripresa dell’attività, gli interventi per l’acquisto di arredi finalizzati a garantire la riapertura delle attività commerciali in sicurezza; ed agli investimenti agevolabili, ovvero quelli connessi ad attività innovative, tra cui sono ricompresi quelli relativi allo sviluppo o l’acquisto di strumenti e tecnologie necessarie allo svolgimento dell’attività lavorativa, ad esempio i programmi software, i sistemi di videoconferenza, quelli per la sicurezza della connessione, nonché gli investimenti necessari per consentire lo svolgimento dell’attività lavorativa in smart working. Occorre inoltre indicare le spese relative all’adeguamento degli ambienti di lavoro che si presume di sostenere in un momento successivo a quello di presentazione della comunicazione fino al 31 dicembre 2020.

Le categorie di soggetti che possono accedere al credito d’imposta per l’adeguamento dell’ambiente di lavoro sono individuate in base a specifici codici Ateco già indicati nel precedente comunicato.
Evidenziamo infine che la comunicazione relativa al Bonus sanificazione e acquisto DPI va presentata nel periodo che va dal 20/07/2020 al 07/09/2020, mentre quella relativa al Bonus adeguamento ambienti di lavoro va presentata dal 20/07/2020 al 30/11/2021.
Si prega pertanto di inviare la documentazione sopra entro e non oltre 30 luglio 2020, ricordando ai gentili clienti che lo Studio sarà chiuso dal 10/08/2020 al 31/08/2020.

Leave a Reply